Quando il bene produce bene

Si chiamava Fleming, era un contadino scozzese, povero e laborioso. Un giorno, mentre lavorava nel campo, sentì un grido d’aiuto venire dalla palude vicina. Immediatamente lasciò i propri attrezzi e corse subito a vedere chi mai fosse in pericolo. Bloccato fino alla cintola, nella melma nerastra, c’era un ragazzino che, terrorizzato dalla paura, urlava, cercando di liberarsi. Il contadino Fleming intervenne subito e portò in salvo il ragazzo da quella che avrebbe potuto essere una morte lenta e terribile. Il giorno dopo, una carrozza attraversò i campi del contadino scozzese e si fermò nel cortile davanti alla sua casa. Scese un gentiluomo, vestito elegantemente, e si presentò come il padre del ragazzo che Fleming aveva salvato. «Vorrei ripagarvi – gli disse il gentiluomo – per aver salvato la vita di mio figlio». «Non accetterò mai un pagamento per quello che ho fatto» – replicò il contadino, rifiutando qualsiasi offerta. In quel momento, incuriosito, si affacciò alla porta della casa il figlio del contadino, un ragazzino biondo e magro. «È vostro figlio?» – chiese il gentiluomo. «Sì» – rispose il padre deciso. «Vi propongo un patto. Lasciate che io provveda a dare a vostro figlio lo stesso percorso di studi e lo stesso livello di educazione che avrà mio figlio. Se il ragazzo assomiglia al padre, diventerà senz’altro un uomo di cui entrambi saremo orgogliosi». E così accadde! Il figlio del contadino Fleming frequentò le migliori scuole dell’epoca. Si laureò presso la scuola medica dell’ospedale St. Mary di Londra e diventò celebre nel mondo come sir Alexander Fleming, lo scopritore della penicillina. Dopo diversi anni, lo stesso figlio del gentiluomo che era stato salvato nella palude si ammalò di polmonite e questa volta fu la penicillina a salvare la sua vita. Il nome del gentiluomo era lord Randolph Churchill e quello di suo figlio sir Winston Churchill.

(Tratto da un articolo di G. Stoppiglia – Madrugada)

Questa storia altro non è che una gustosa leggenda, un messaggio di come le cose potrebbero cambiare se ci aiutassimo a vicenda. A me, leggenda o verità, piace pensare che queste cose possono accadere e accadono veramente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.